Reader focused writing


Pane, amore e…???

Scritto il 3 Gennaio 2014

Era il 2007 e questa doveva essere la campagna per celebrare la sanità pubblica, classificata al secondo posto nella graduatoria di merito stilata dall’Organizzazione mondiale della sanità. «Pane, amore e sanità». E la bella facciotta rubiconda di una ragazzotta vestita da infermiera. L’intenzione dell’allora ministro alla salute Livia Turco era di sottolineare alcuni aspetti del servizio sanitario nazionale: tutti ricevono le cure ...

Continua


…Questo bimbo a chi lo do?

Scritto il 19 Novembre 2013

Quando le informazioni sono complesse e i testi lunghi, è facile che la lettura risulti faticosa. Ma anche testi molto corti possono essere strutturati in modo poco efficace. In visita a un’amica ricoverata nel reparto di ginecologia e ostetricia di un noto ospedale milanese, l’occhio mi è caduto su questo cartello: un festival di errori comunicativi anche un po’ ingenui, ma fatali. Vediamo quali: il titolo. SPORTELLO PRIME ...

Continua


Le parole e la paura

Scritto il 19 Novembre 2013

Quando si parla di salute, con le parole non si scherza. Un'Asl lombarda invita i suoi concittadini a sottoporsi agli esami di screening per la prevenzione del tumore al colon-retto. La prevenzione, in questo caso particolare, è un'arma efficacissima per risolvere problemi che con il tempo diventano gravi o gravissimi; in certi casi, fatali. Nonostante  le buone intenzioni, un numero trascurabile di persone coglie l'invito. Qui la ...

Continua


Dare istruzioni, ottenere collaborazione

Scritto il 18 Novembre 2013

Se l’han mandata gli informatici la mail è di certo una scocciatura: gli informatici, si sa, in quasi tutte le aziende sono considerati alla stregua di extraterrestri e quando scrivono non si capisce mai niente! Questo è un pregiudizio. E se poi ci metti qualche scelta linguistica poco efficace, allora in quella mail c’è un guaio. È successo a Danilo, un informatico e mio ex corsista: in occasione del cambio dei Pc aziendali aveva ...

Continua